Contatos | Login | IT EN DE PT PL ES PL
 

Êxitos

 

Tier 1 della propria casa madre

Nello stabilimento polacco della Viessmann, il dover rifornire la casa madre implica un rigoroso rispetto di tempi, costi e qualità nella produzione. Dal 2007 curvatubi e sagomatubi BLM contribuiscono fortemente al raggiungimento di tali risultati


Nella splendida città di Wroclaw, con le sue numerose basiliche, si trova l'unico stabilimento produttivo in territorio polacco del Gruppo Viessmann, leader mondiale nella produzione di sistemi per il riscaldamento.

L'ingegner Waldemar Cwiklinski, responsabile degli acquisti, ci spiega come in questo stabilimento venga prodotto l'85% della componentistica in tubo di rame e cavi elettrici per le caldaie che vengono successivamente assemblate nello stabilimento tedesco di Allendorf, dove si trova la sede principale del gruppo.

 

La qualità innanzitutto


curvas complexas obtidas com facilidade

Essere fornitori della casa madre implica un rigoroso rispetto di tempi, costi e qualità nella produzione. Tenere sotto controllo questi aspetti richiede un'efficiente organizzazione produttiva in grado di agire a più livelli, dalla programmazione, all'acquisto dei materiali, alla selezione dei macchinari di produzione adatti a garantire qualità e affidabilità.

Un'organizzazione efficiente del ciclo produttivo è essenziale per rispettare i tempi di consegna; un semplice cambio di layout nell'officina di produzione può portare a un aumento dell'efficienza produttiva, ma una programmazione efficiente deve poter contare su sistemi di produzione affidabili e rapidi. "Qui si è sempre alla ricerca del miglioramento dell'efficienza" riferisce l'ingegner Cwiklinski.

La qualità è comunque l'aspetto che viene indicato senza esitazione dall'ingegner Cwiklinski come il più importante. L'azienda è certificata, dalla scelta dei materiali per la produzione all'acquisto di sistemi adeguati, tutto si svolge secondo procedure rigorose ed è rivolto a ottenere il massimo grado di qualità possibile. Anche la scelta delle macchine da utilizzare in produzione risente di queste esigenze e in quest'ottica l'acquisto di macchine di qualità consente di utilizzare un rame meno costoso, ma più difficile da lavorare con un risparmio, a parità di qualità con i concorrenti.

 

Essere il numero 1


trabalho de curvatura e conformação

Il rapporto con BLM è cominciato nel 2006 e nel gennaio 2007 è arrivata la prima macchina, una PLANET che gli consentiva di produrre un pezzo finito con la qualità e la ripetibilità necessarie. Un aspetto determinante per un utilizzo efficiente dell'impianto è l'assistenza tecnica e Cwiklinski riferisce di apprezzare il fatto che l'assistenza di BLM era presente in Polonia con tecnici in grado di parlare in Polacco e quindi di comprendersi alla perfezione con gli operatori del sistema.

Non avevano esperienze precedenti su questi impianti, ma sono rimasti soddisfatti anche per quanto riguarda la consegna e l'installazione. I problemi iniziali di avviamento dell'impianto sono stati risolti dal servizio di assistenza e si è stabilito un solido rapporto do collaborazione.

A conferma di quanto detto vi è l'arrivo della seconda macchina, una sagomatrice TUBE-FORM acquistata per realizzare una seconda sagomatura all'estremità del tubo dopo la PLANET. Infine la E-TURN è stata acquistata per fare tubi più grossi, complessi e con l'anima. Con essa hanno potuto apprezzare i vantaggi della tecnologia all-electric che consente di realizzare curve anche complesse con precisione e facilità. Le regolazioni automatiche svincolano le prestazioni del sistema indipendente dall'esperienza dell'operatore consentendo all'impianto di lavorare sempre nelle medesime condizioni di set-up.

Essere il numero 1 non è facile, ma le macchine BLM hanno contribuito a questo risultato con la loro flessibilità.

Per quanto riguarda il futuro, l'ingegner Cwiklinski vede roseo, le esigenze ecologiche spingono verso una sempre maggiore innovazione che coinvolge pesantemente questo settore inducendo alla sostituzione dei prodotti vecchi con nuovi tipi di caldaie meno impattanti sull'ambiente. Questo fa essere ottimisti per il futuro. La crisi si è sentita, ma è passata.

 
 
 
Google