Contatti | Login | IT EN DE PT PL ES PL
 

Success Stories

 

La cura dei particolari

Presso VM Inox Sas, Italia, la cura maniacale dei particolari si integra alla perfezione con la più moderna tecnologia di taglio laser


Entrando nel nuovo capannone di VM INOX a Gerenzano in provincia di Varese, si rimane colpiti, in prima battuta, dall'ordine e dalla pulizia che regnano nell'intera area produttiva. Non è una cosa comune, i macchinari presenti, pur essendo sicuramente impiegati da tempo a pieno ritmo, sembrano nuovi, appena installati. Volgendo poi lo sguardo ai prodotti in lavorazione, si capisce che ordine e pulizia non sono solo il mero mantenimento di un aspetto esteriore, quanto piuttosto l'espressione di un'attitudine alla cura dei particolari che trova un concreto riscontro nella qualità dei prodotti.

 

“Dall’età del ferro” all’inox


VM Inox è un marchio conosciuto nel campo delle recinzioni in acciaio inossidabile e l'eleganza delle soluzioni unita all'attenzione quasi maniacale per la qualità dei dettagli spiegano a sufficienza il successo di questa azienda familiare, avviata nel 1976 dal padre dell'attuale titolare, il signor Renato Vanzulli. "L'azienda è nata come carpenteria per la realizzazione di recinzioni in ferro - racconta Vanzulli - e solo nel 1982, con il mio ingresso alla guida dell'azienda è stato avviato il processo di automatizzazione e spostato la produzione dal ferro all'acciaio inox". Il passaggio è stato graduale, prima utilizzando due capannoni, uno in cui venivano prodotte le recinzioni in ferro e l'altro per quelle in inox; poi nel 2003 il grande salto con l'acquisto di un unico capannone nuovo e l'abbandono delle recinzioni in ferro per dedicarsi alle sole recinzioni in acciaio inox e al taglio laser conto terzi che oggi costituisce circa il 50% del fatturato. L'incontro con il gruppo BLM risale a solo 5 anni fa con l'acquisto della segatrice ADIGE TS 72, una macchina estremamente rapida ed efficace che ha resistito allo strapotere dei laser rimanendo dedicata alle applicazioni standard dove ci sono elevati volumi produttivi. "Lo sfrido di fine barra estremamente limitato e l'alta velocità di taglio sono gli aspetti più importanti di questo prodotto" afferma Vanzulli.

 

Dal sistema combinato al lasertubo


unità taglio laser dedicata all'acciaio inox

L'introduzione dei laser, a partire dal 2006, ha portato diverse novità nel processo produttivo. In precedenza venivano utilizzate le punzonatrici che garantivano elevati volumi produttivi, ma richiedevano tubi precisi e "scordonati". Il laser ha risolto i problemi legati alla precisione e ha contemporaneamente portato altri vantaggi probabilmente più importanti e significativi. La prima macchina laser è stata un'ADILAS 2 combinata per lavorazione di tubo e lamiera. L'intenzione era di lavorare il tubo con flessibilità e precisione e completare il processo produttivo con il taglio della lamiera. L'esperimento ha avuto successo producendo un incremento della flessibilità produttiva, sia in termini di maggiori lavorazioni possibili, sia in termini di studio e sviluppo di nuovi prodotti mediante una prototipazione rapida ed efficace. Dopo meno di due anni il sistema ADILAS 2 è stato sostituito dalla sua evoluzione, ovvero un sistema LT COMBO caratterizzato da lunghezze di scarico maggiori, velocità di lavorazione più elevate e soprattutto la possibilità di lavorare i tubi in tutta la loro lunghezza, senza scarto minimo di fine barra (caratteristica particolarmente apprezzabile quando si lavorano materiali costosi come l'acciaio inox). Si dice che "l'appetito vien mangiando" e deve essere proprio così se è vero che il sistema successivo acquistato da VM INOX è stato un sistema LT 722 dedicato al taglio laser di solo tubo con produttività elevatissima. Con questo sistema si completa la gamma dei macchinari per avere un'officina flessibile e con elevata capacità produttiva. "Velocità e flessibilità sono gli aspetti importanti delle macchine laser" sostiene il signor Vanzulli e le scelte fatte sono sicuramente coerenti con queste caratteristiche".

 

I fori combacianti e perfettamente allineati


Una nota particolare viene riservata al software Artube per la programmazione dei particolari tubo. In un mondo in evoluzione nel quale software sempre più specializzati sono in grado di dare una risposta specialistica alle diverse esigenze è importante che il software di programmazione sia in grado di interfacciarsi con questi strumenti e Artube lo fa egregiamente con il suo modulo di importazione da formati grafici diversi. Il signor Vanzulli mostra come esempio un formato di recinzione con due tubi rettangoli prima forati al laser e successivamente calandrati nei quali si vanno a inserire i tubi tondi per formare un modulo di recinzione essenziale ed estremamente elegante. Posizione e geometria dei fori vengono calcolate da un apposito software per fare in modo che si trovino perfettamente allineati dopo la calandratura e a valle di questo software interviene Artube che importa il disegno e elabora il programma di lavoro per la macchina.

VM INOX Via Giovanni Falcone, 35 21040 Gerenzano (VA) Tel. 02/96489284 FAX 02/96487196 vminox@vminox.com

 
 
 
Google